FINO AL 30% DI SCONTO |Pagamenti in 3 rate con KlarnaFINO AL 30% DI SCONTO
Paga in 3 rate con Klarna
TERMINE IN
00
GIORNI
00
ORE
00
MIN.
00
SEC.
CHIUDI LA RICERCA

Cosa stai cercando?

Filtrare per

Finiture

Materiale

Stanza

Prezzo

Dimensioni

  • Lunghezza

    Larghezza

    Altezza

Categoria

Prodotti

Ordina per:

Prodotti

Filtrare
Ordina per:Ordina

STORIES

trends

Tendenze decorative 2022 secondo gli interior designer di Hannun

Ascolta questa storia

Il legno allo stato grezzo, le forme organiche o la fusione di stili, sono alcune delle chiavi per comprendere le tendenze decorative più all'avanguardia. Il team di interior designer di Hannun, guidato da Antonio Berbel, ha selezionato le sette tendenze déco che domineranno le nostre case nel 2022.

L'ideale è non lasciarsi trasportare solo dalle mode ma personalizzare le tendenze secondo il proprio gusto. Ricordati che le regole sono fatte per essere cambiate!

1. Minimalismo funzionale

Meno è di più. Il minimalismo è caratterizzato dalla semplicità e dalle linee rette, ma non va dimenticata la funzionalità di tutti gli elementi. L'ordine deve essere presente, e per questo bisogna scegliere pochi mobili, ma bisogna farlo bene: devono avere un senso e una funzione all'interno dell'insieme.

"L'obiettivo del minimalismo è dare la priorità alla funzionalità, cioè ridurre gli elementi allo stretto necessario. Questo non significa che gli spazi devono essere noiosi, anzi, l'idea è quella di creare ambienti molto accoglienti che ci aiutino a stare bene, ma con poche cose", spiega Antonio.

INSPO: Scrivania Elma

2. Japandi: la fusione nordico-giapponese

Noi di Hannun amiamo lo stile nordico perché è semplice e luminoso, ma il troppo bianco può creare un ambiente freddo e senza carattere. Lo stile Japandi riprende il meglio dello stile nordico e aggiunge elementi caratteristici dell'interior design giapponese: più elementi di legno naturale, fibre di origine vegetale come vimini, juta o bambù e tonalità della terra. "Amiamo la fusione di questi stili perché crea ambienti caldi e rilassanti senza sovraccaricare gli spazi", afferma l'interior designer di Hannun.

Un altro elemento chiave di questa tendenza è aggiungere elementi classici giapponesi alla nostra decorazione, come paraventi, tatami, sedute molto basse o lampade con paralumi di carta.

INSPO: Tatami doppio Anheli

3. Tendenza Raw: Materiali naturali e grezzi

Riconnettersi con le radici e dialogare con la natura attraverso la decorazione è l'obiettivo della tendenza Raw, che punta sui materiali allo stato più grezzo e primario, quasi non trattati. "Aggiungere elementi naturali nel loro stato più organico, come pezzi di argilla senza rivestimento lucido, elementi in pietra, micro-cemento o mobili in legno non trattato, ci aiuta a creare un ambiente in armonia con la natura", afferma l'interior designer.

Antonio consiglia di collocare questo tipo di mobili nelle zone della casa visivamente più vuote, perché sono molto robusti e potrebbero sovraccaricare l'ambiente. Come complemento ideale, scegli vasi in terracotta come il nostro set di vasi Amaral.

INSPO: Foyer Zinek

4. Stile organico + industriale

Perché scegliere quando si può avere il meglio di entrambi i mondi? Il legno come materiale di base combinato con il ferro o l'acciaio ha la capacità di creare pezzi unici e contemporanei.

Questa tendenza è caratterizzata da pezzi con curve irregolari, che ricordano le forme organiche che troviamo in montagna. L'idea è di portare l'essenza più pura della natura nella nostra casa. Il legno di recupero, con le sue crepe e caratteristiche imperfezioni, si adatta perfettamente a questa tendenza.

INSPO: Tavolino Kassia

5. Mobili modulari

Flessibilità e versatilità sono la chiave di questa tendenza che cerca di adattare i mobili a usi e spazi diversi. Ad esempio due tavoli che si sovrappongono o una scaffalatura composta da vari cubi che possono essere ampliati a seconda della necessità.

INSPO: Tavolino Dreis

6. Tocco di luce

È il momento di lasciarsi alle spalle le potenti fonti luminose che illuminano l'intera stanza e iniziare ad aggiungere diversi punti luce più morbidi. "In alcune stanze, come la cucina, abbiamo bisogno di una luce potente, ma nelle aree di riposo l'ideale è creare un'atmosfera più rilassante giocando con diversi punti di luce indiretta", afferma l'interior designer. Le piccole lampade da tavolo, le catene di luci o le candele non possono mancare nelle case degli Hannuners.

"Includo sempre lampade in fibre naturali, rafia, sisal o juta, nei miei progetti, perché danno una freschezza molto speciale", afferma Antonio.

INSPO: Lampada Adelú

7. Il tempo degli specchi rotondi

Gli specchi rotondi sono una tendenza senza tempo, grazie alla loro forma che si adatta a qualsiasi stile. Antonio consiglia di osare con uno specchio XXL nell’ingresso, nel soggiorno o nella camera da letto. "Esaltano molto la luce e non c'è nemmeno bisogno di fissarli al muro, puoi semplicemente appoggiarli sul pavimento", spiega.

Il nostro specchio Bona suscita interesse sui social da mesi. L'estate scorsa abbiamo collocato Bona nella villa di Ibiza dei nostri amici di Two Jeys e tutti gli influencer e creatori di contenuti che sono passati di lì non hanno perso l'occasione di scattare una foto con lo specchio più virale.

INSPO: Specchio Bona


Articoli precedenti

ALL

MAKE IT GREEN

TRENDS

NEW IN

HANNUN SPACES

RAISING VOICES